Comune di Todi e GSE insieme per la sostenibilità, la città si è candidata

Si tratta di interventi finalizzati alla riduzione dei consumi elettrici e termici

Comune di Todi e GSE insieme per la sostenibilità, la città si è candidata 
TODI – La due giorni degli “Stati Generali dell’Energia” ospitati a Todi sabato 6 e domenica 7 maggio apre prospettive di medio-lungo periodo e di notevole importanza per la città sul tema della sostenibilità, uno degli aspetti che domineranno la scena delle scelte nei prossimi anni. Nuovi investimenti e sperimentazioni potranno riguardare direttamente Todi, con la sua qualità di vita ed il suo futuro.

L’evento, voluto dall’Amministrazione comunale, con il supporto di GSE, la società che promuove e sostiene le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica in Italia, ha visto la partecipazione ed il coinvolgimento di istituzioni, imprese, scuole, professionisti ed operatori di settore impegnati in incontri e tavoli di lavoro tematici dedicati alla sostenibilità come opportunità di sviluppo e volano di crescita del territorio.

Il GSE si è impegnato ad essere presente a Todi con uno sportello, in via sperimentale, ogni due settimane per supportare cittadini e imprese su questioni relative ai propri impianti e alle proprie convenzioni con il GSE, oltre a fornire assistenza generale sulle tematiche legate alle fonti rinnovabili. “Todi ha dato dimostrazione che si può accedere ai contributi del GSE non in modo facile, ma impegnandosi in progetti di efficienza e riqualificazione”, ha detto il Presidente del GSE, Francesco Sperandini, sottolineando come in due mesi il GSE abbia riconosciuto “incentivi importanti per una città come Todi”.

Il Comune di Todi, infatti, ha già inviato le richieste di contributo al GSE ed alla Regione Umbria con 9 nuovi interventi per l’efficientamento energetico di edifici pubblici e scolastici per un investimento complessivo di oltre un milione di euro. Gli interventi, che saranno finanziati tramite lo specifico bando regionale, gli incentivi del Conto Termico del GSE e risorse comunali, interessano Palazzo dei Priori, Palazzo del Capitano del Popolo, gli Uffici comunali di Piazza di Marte, la scuola Aosta, la scuola media Cocchi, la scuola elementare di Porta Fratta, la scuola elementare di Ponterio, la scuola materna Pian di San Martino e la scuola materna di Pian di Porto.

Si tratta di interventi finalizzati alla riduzione dei consumi elettrici e termici attraverso l’utilizzo di tecnologie a basso consumo e ad alta efficienza per una miglior fruibilità ed un maggiore comfort degli edifici interessati, un maggiore risparmio economico sulla spesa energetica, oltre ai maggiori vantaggi ambientali in valore assoluto quali risparmio di energia primaria e diminuzione di emissioni di CO2.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*