No allo Ius soli la Lega Nord Todi replica gli appuntamenti

Sabato 2 Dicembre dalle 9 alle 13 al mercato di via Angelo Cortesi, mentre Venerdì 1 Dicembre, con lo stesso orario a Massa Martana

No allo Ius soli la Lega Nord Todi replica gli appuntamenti

No allo Ius soli la Lega Nord Todi replica gli appuntamenti

TODI – In questi giorni la Lega Nord Umbria entra nel vivo di una serratissima campagna di sensibilizzazione contro l’approvazione della legge sullo Ius soli. Dopo il grande successo del 28 Ottobre scorso, dove la Lega Nord Todi ha raccolto 150 firme, il gruppo del Carroccio replica nel fine settimana con due appuntamenti importanti: Sabato 2 Dicembre dalle 9 alle 13 gli espone ti Lega vi aspettano al mercato di via Angelo Cortesi, mentre Venerdì 1 Dicembre, con lo stesso orario  a Massa Martana.

“La concessione della cittadinanza non può essere l’inizio del percorso di integrazione, ma deve rimanere il suo punto di arrivo – spiega Toni Aiello commissario cittadino Lega Todi – Esiste già una normativa che regolamenta l’assegnazione della cittadinanza italiana, Norme giuste ed efficaci che permettono, a chi si sente veramente italiano di diventarlo, ma in maniera seria, costruttiva e mirata.

Con questa nuova proposta di legge, voluta dal Pd, tutti coloro i quali nasceranno in Italia o che vi arriveranno entro il 12 anno di età e completeranno un solo ciclo scolastico, saranno automaticamente cittadini italiani, la cittadinanza non potrà inoltre essere revocata né rifiutata nemmeno in presenza di reati o di gravi pericoli per la sicurezza dello Stato.

Per noi  è pura follia perché tale legge potrà essere applicata immediatamente a più di 800 mila cittadini stranieri aprendo di fatto le porte, ad ulteriori facilitazioni per i familiari costituendo così una potentissima attrazione per tutti coloro che intendono raggiungere il nostro paese.

Siamo convinti che lo Ius Soli non rispecchi la volontà dei cittadini e che sia solo una sterile manovra politica messa in atto dal Pd per poter “tappare” il buco di consenso lasciato dagli italiani ormai stanchi delle solite bugie e finte promesse”

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*