Forza Nuova, stop immigrazione ed islam, no moschea Marsciano

Per far questo l'unica soluzione, per i Marscianesi, è quella di abbandonare sia il carretto del PD e delle sinistre

Forza Nuova, stop immigrazione ed islam, no moschea Marsciano

MARSCIANO – “No alla Moschea” e “Fermiamo l’invasione” sono solo alcuni dei messaggi che i militanti umbri di Forza Nuova hanno voluto lanciare alla popolazione del Comune di Marsciano.
Una provocazione, quella dei forzanovisti, che ha l’obbiettivo di far capire ai marscianesi e non solo che occorre archiviare definitivamente ogni pulsione buonista ed integrazionista e dichiarare senza tentennamenti che non potrà mai essere imposta in Italia una società multietnica e multiculturale.

“Le moschee costruite nelle nostre città sono il simbolo più evidente del lassismo morale e pragmatico della politica italiana, cieca ai bisogni della sua gente e serva di strategie ed interessi stranieri. Occorre armare il pensiero e le anime contro chi vorrebbe imporci la coesistenza forzata con l’Islam, ma, anche e soprattutto, contro i “terroristi” italiani – intellettuali, politici e uomini di “cultura” vari – che spacciano idee integrazioniste e multiculturaliste, usando, ed abusando, dei princìpi astratti dell Accoglienza, della Tolleranza e della Solidarietà da sempre concretamente presenti nell’animo e nell’azione quotidiana del popolo italiano.

Ed è proprio l’accoglienza business verso i clandestini immigrati che noi di Forza Nuova vogliamo tornare a denunciare, anche nel comune marscianese, afferma il responsabile regionale del movimento, Fulvio Carlo Maiorca: “Dai dati ufficiali salta agli occhi l’esorbitante cifra che la città di Marsciano spenderà per accogliere e mantenere questi sedicenti profughi. Parliamo di circa 800.000 € spalmati nel triennio 2017-2019. Cifre che andranno divise tra i vari affitti degli alloggi, utenze, indumenti e il salario degli operatori che si prenderanno “cura” dei clandestini (i soliti noti).

Noi di Forza Nuova crediamo che questa cifra mostruosa debba per diritto essere ridistribuita in servizi, in incentivi e sovvenzioni ai cittadini di Marsciano che ormai da troppo tempo sono costretti ad emigrare dal proprio paese sia per cercare un lavoro, sia per curarsi o anche semplicemente per trovare un po di svago vista la triste condizione in cui versa il centro storico che ormai sembra sempre più una landa deserta.

Per far questo l’unica soluzione, per i Marscianesi, è quella di abbandonare sia il carretto del PD e delle sinistre che hanno distrutto l’economia e il tessuto sociale di questa città, sia quello delle false opposizioni del centrodestra, sempre troppo morbide e felici di restare all’opposizione nel consiglio comunale, ed abbracciare la lotta al sistema partitico corrotto portata avanti in tutta Italia dai ragazzi di Forza Nuova; non solo attraverso il voto del 4 Marzo ma soprattutto attraverso la creazione di vere e proprie sacche di resistenza nazionale formate da uomini che hanno a cuore il futuro della propria città,della propria Nazione e dei loro figli. A loro chiediamo di unirsi a noi, di contattarci e mettersi a disposizione della Causa Italiana”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*